Diritti umani

La Dichiarazione Universale dei Diritti Umani è stata adottata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 10 dicembre 1948 a Parigi.

Articolo 19 della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo.

Ogni individuo ha diritto alla libertà di opinione e di espressione. Questo diritto include la libertà di detenere opinioni senza essere molestati a causa delle loro opinioni, di indagare e ricevere informazioni e opinioni e di diffonderle, senza limiti di confine e con qualsiasi mezzo di espressione o comunicazione sociale.

Il diritto all’informazione implica: a livello individuale, il diritto di informare ed essere informato, la libertà di opinione e di espressione, la tutela della privacy e il libero accesso alle informazioni; a livello istituzionale, il diritto di pubblicare o rilasciare informazioni o opinioni, la libertà di accesso alle fonti di informazione e il diritto al segreto professionale e alla riservatezza delle fonti; a livello collettivo, il diritto a un flusso di informazioni libero ed equilibrato, il diritto di replica e la salvaguardia dell’integrità culturale.

La libertà di espressione è un diritto fondamentale riconosciuto nella Dichiarazione americana sui diritti e doveri delle persone e nella Convenzione americana sui diritti umani, Risoluzione 59 (1) dell’Assemblea generale dei diritti umani, Risoluzione 104 adottata dall’UNESCO, Patto internazionale sui diritti civili e politici, nonché in altri strumenti internazionali e costituzioni nazionali.

(Articolo 19, DUDU)